Innanzitutto le zuppe
ne preparano di tutti i tipi come portata d’inizio, una specie di antipasto.Dimentichiamoci le zuppette insipide da cui tutti siamo scappati da bambini, qui si ha a che fare con piatti fumanti colmi di sapori. Ad ogni cucchiaiata il calore si irradia in tutto il corpo facendoci dimenticare il freddo esterno, distogliendoci da ogni altro pensiero che non siano le verdure cotte al punto giusto, il pesce o la carne che si sciolgono in bocca. Particolarmente buone le zuppe con i funghi, cremose e dense tanto che poi la tentazione di fare la scarpetta col pane sarà molto forte.

La portata principale di un pasto in Lapponia
La portata principale è un misto di ingredienti e colori, come la tavolozza di un pittore. Salmone rosa o merluzzo croccante accanto a patate al forno con una spolverata di timo, verdure miste e salse per completare il quadro e per aggiungere un tocco soffice.

Fanno un grande uso di carne di renna, ovviamente, che ha un sapore forte, che ricorda lontanamente la carne di pecora. Ne fanno spezzatini con purè e marmellata di mirtilli, arrosti dalla salsa densa, insaccati da mangiare a fette sottili con tigelle lapponi, cucinano un sugo caldo e speziato con cui condire il riso, in una cascata di salsa scusa su un piatto bianco.